menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Padova 80 nuovi casi di Aids all'anno: "Serve prevenzione"

A dirlo Alessandro Zan, deputato del Partito Democratico e storico militante della comunità Lgbt: "L'Hiv non è scomparsa, è solo meno visibile ed è un problema che investe la fascia giovanile"

"Almeno 80 nuovi casi all'anno solo a Padova": è il dato che riguarda la diffusione dell'Aids, un problema sanitario che colpisce ovunque e che per questo motivo resta di importanza mondiale.

TEST E GIOVANI. A parlarne è l'onorevole Alessandro Zan, deputato del Partito Democratico e storico militante della comunità Lgbt: "L'Hiv non è scomparsa, è solo meno visibile ed è un problema che investe la fascia giovanile. Puntare su questa realtà - spiega il parlamentare  - significa da una parte vincere i pregiudizi, dall'altra intervenire in una dimensione che non viene percepita come grave e invece lo è: dobbiamo tornare a fare i conti con dei dati che chiedono più interventi e più presenza. Grazie al progetto PROtest, portato avanti da Arcigay, Anddos e dalla chiesa Valdese, che ha impiegato i fondi assegnatale con l’8×1000 - prosegue Zan - in questi giorni è possibile in molte città d'Italia eseguire il test rapido per l’Hiv, gratuito, anonimo, sotto supervisione medica. Un’iniziativa, tra le tante, particolarmente degna di nota perché coinvolge i cittadini educandoli a una maggiore attenzione e sensibilità verso se stessi e verso gli altri".


PREVENZIONE. La soluzione è ancora una volta la prevenzione: "In un momento in cui le infezioni da Hiv sono in aumento e colpiscono ragazze e ragazzi sempre più giovani, è fondamentale tornare alla prevenzione - ha concluso il parlamentare - Anche se nel nostro Paese di Aids non si muore più, siamo alle prese con un problema sanitario enorme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento