Cronaca Granze / Riviera Maestri del Lavoro

Senza casa e lavoro finisce a vivere in auto: grazie alla polizia ora ha un tetto sulla testa

Un cinquantenne italiano è stato soccorso dagli agenti in zona industriale. Messo in contatto con una casa d'accoglienza ha spiegato di voler ripagare tutti quelli che lo hanno aiutato

(foto: archivio)

L'emergenza Coronavirus non ha solo l'aspetto dell'allarme sanitario. Il contraccolpo economico è pesantissimo per migliaia di persone. Tra loro anche un 55enne italiano che da anni vive a Padova e nelle settimane si è trovato a perdere il lavoro e di conseguenza la casa.

Difficoltà insormontabili

Pagare l'affitto era diventato impossibile e l'uomo ha raccolto tutti suoi averi, caricandoli nell'auto diventata il suo unico riparo. In quell'abitacolo lo hanno trovato venerdì mattina gli agenti del commissariato Stanga impegnati in un pattugliamento in zona industriale. Quella figura che la mattina presto si intravvedeva nel veicolo colmo di valige inizialmente ha suscitato qualche sospetto ma sono bastati pochi secondi per far emergere una storia personale drammatica. L'uomo ha spiegato agli agenti la propria situazione, esprimendo un disagio che li ha spinti a prenderla a cuore.

Gli aiuti

Rincuorato il 55enne i poliziotti si sono messi alla ricerca di una struttura che potesse accoglierlo. Operazione non facile visto il periodo, ma che si è conclusa con la disponibilità di un centro d'accoglienza. Il malcapitato vi è stato accompagnato ed è stato aiutato a sistemarsi mentre veniva sottoposto a tutte le visite mediche del caso. Ora ha pasti e un posto letto gratuito ma, fortemente commosso, ha assicurato di volersi impegnare per ripagare tutto l'aiuto ottenuto non appena riuscirà a trovare un nuovo lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza casa e lavoro finisce a vivere in auto: grazie alla polizia ora ha un tetto sulla testa

PadovaOggi è in caricamento