rotate-mobile
Cronaca Albignasego

Studenti di Albignasego a scuola a Padova con i soldi delle casse comunali

Il Comune, dopo i problemi logistici evidenziati da Busitalia, è corso ai ripari e con un nuovo vettore garantirà i servizi navetta senza alcun costo per i fruitori

Carenza di autisti, Busitalia non garantirà il trasporto degli studenti da Albignasego agli istituti superiori di Padova. Un disagio a cui a tempo di record ha trovato una soluzione l'amministrazione comunale di Albignasego. Il servizio sarà garantito a fronte di spese importanti per le casse del Comune. Al servizio saranno interessati gli studenti degli istituti  Scarcerle, Duca degli Abruzzi, San Benedetto da Norcia (percorso 1) e Cornaro, Gramsci e succursale Duca D’Aosta (percorso 2). 

Le spiegazioni dell'assessore a Trasporti e Mobilità sostenibile

«Il primo settembre - ha detto Lucia Luise - Busitalia ha comunicato di non essere disponibile per problematiche tecnico-organizzative legate alla carenza di autisti. Ci siamo pertanto rivolti immediatamente a un vettore privato chiedendo che garantisse gli stessi orari e le stesse fermate degli anni scorsi. In questi giorni i tecnici del Comune stanno procedendo all’affidamento formale dell’incarico all’azienda. Cambiare vettore avrà due conseguenze principali. Da un lato, per usufruire di questo servizio di navetta verso gli istituti superiori, non sarà più necessario avere l’abbonamento o il biglietto, ma basterà esibire l’apposito tagliando gratuito rilasciato dal Comune agli studenti residenti. Dall’altro lato, cambieranno gli autobus: invece dei mezzi con posti in piedi, saranno utilizzati bus solo con posti a sedere e ne serviranno quindi di più. Di conseguenza, ci sarà un aumento dei costi di 35 mila euro rispetto allo scorso anno scolastico, per un totale di 134 mila euro che si accollerà totalmente il Comune».

Il sindaco

«Questo – aggiunge il sindaco Filippo Giacinti – è un ulteriore incremento di spesa che grava sul bilancio comunale che già risente dell’impennata dei costi energetici e dei maggiori stanziamenti relativi alla mensa scolastica e al contributo per le scuole dell’infanzia finalizzati a contenere, e in alcuni casi ad annullare, gli aumenti del costo di questi servizi a carico delle famiglie. Abbiamo, però, voluto fare questo ulteriore sforzo per garantire continuità a questo importante servizio per i nostri ragazzi che, in più, contribuisce anche a ridurre il numero di mezzi che si spostano negli orari di punta, in un’ottica di mobilità sostenibile e di contenimento delle emissioni».

I requisiti

Per usufruire del servizio riservato ai residenti ad Albignasego, quest’anno gli studenti dovranno esibire l’apposito tesserino che può essere ritirato allo Sportello del Cittadino su presentazione del modulo scaricabile dal sito del Comune. 

Percorso 1

Per il percorso 1, Scarcele, Duca degli Abruzzi, S. Benedetto da Norcia, la partenza è alle 7 (7.10 nei giorni prefestivi) dal quartiere di S. Giacomo e arrivo agli istituti attraverso via Risorgimento, via Puccini, via S. Andrea, via Tagliamento, via Europa, via Manzoni, via M. da Cles, via Pirandello, via don Schiavon, via Petrarca, via Don Bosco, via San Bellino, via Volta, via Galilei, via Modigliani, via Donatello.

Percorso 2

Per il percorso 2, Cornaro, Gramsci e succursale Duca D’Aosta, la partenza è alle ore 6.45 (7.10 nei giorni prefestivi) dal quartiere di S. Agostino e arrivo agli istituti attraverso via Donatello, via S. Bellino, via Marconi, via Petrarca, via Don Schiavon, via Pirandello, via Marco da Cles, via Martiri delle Foibe, vicolo Tito Livio, via Roma, via Sant’ Andrea, via Puccini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti di Albignasego a scuola a Padova con i soldi delle casse comunali

PadovaOggi è in caricamento