Albignasego, visure catastali in Comune a pagamento

Da ottobre costano 1 euro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

L’Agenzia del Territorio ci ha comunicato che dal primo ottobre tutte le visure catastali dovranno essere pagate dagli utenti in tutti gli sportelli, compresi in quelli comunali. Un atto che in precedenza veniva emesso gratuitamente ma che, per effetto di una nuova normativa, ora è gravato dal diritto di segreteria che andrà a finire nelle casse dell’Agenzia del Territorio, pari a 1 euro.

“Il pagamento dei diritti – spiega l’Assessore Enrico Bado – sarebbe previsto solo se chi richiede la visura non ha alcun diritto di proprietà sull’immobile. Allo sportello comunale si dovrà invece chiedere il pagamento anche ai proprietari, dal momento che siamo in attesa che il Catasto ci dia l’autorizzazione. Gli uffici hanno lavorato per continuare ad erogare il  servizio evitando di costringere i cittadini a recarsi a Padova e nelle scorse settimane sono stati inviati a Roma tutti i documenti necessari per avviare la convenzione che permette di mantenere il servizio ad Albignasego”.

“Altro che decentramento delle funzioni – commenta il sindaco Massimiliano Barison – qui si continua a decentrare il lavoro ai comuni e a trattenere a livello nazionale le risorse per i servizi erogati dai comuni. E’ la solita minestra all’italiana. Ci consoliamo almeno perché siamo riusciti ad evitare che i nostri cittadini si debbano spostare a Padova anche per una semplice visura catastale. Purtroppo nulla possiamo fare per la richiesta economica che francamente, nell’era di internet, non è giustificata”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento