Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Luppia Alberi

Stroncato da un infarto a 53 anni a Montagnana: indagato il medico

Alessandro Berto è stato rinvenuto morto nella sua abitazione, in via Luppia Alberi, giovedì. Nei giorni precedenti al decesso si sarebbe rivolto ad un dottore. L'ipotesi è che questi abbia sottovalutato i sintomi

È stato probabilmente un infarto a provocare la morte, giovedì mattina, di Alessandro Berto, 53 anni, trovato senza vita su una poltrona, nella sua abitazione in via Luppia Alberi a Montagnana. L'uomo, che, come riportano i quotidiani locali, non era sposato e viveva da solo, nei giorni precedenti al decesso si sarebbe rivolto ad un medico, presentando alcuni dolori. 

INDAGATO IL MEDICO. I familiari, il giorno stesso della morte, hanno rinvenuto il parente privo di vita. Inutile qualsiasi tentativo da parte dei sanitari del Suem 118, ai quali non è restato purtroppo altro da fare che constatarne il decesso. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri. Adesso il pubblico ministero di Rovigo, Fabrizio Suriano, ha aperto un fascicolo, iscrivendo sul registro degli indagati il medico che ha avuto in cura il 53enne. Quella che per il momento rimane soltanto un'ipotesi è che i sintomi del paziente siano stati sottovalutati, e che una più accurata diagnosi potesse evitare la tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un infarto a 53 anni a Montagnana: indagato il medico

PadovaOggi è in caricamento