Cronaca Via Albettoniera

Stroncato da un infarto a 36 anni Il fratello lo trova morto in bagno

Il corpo senza vita di Alessandro Masiero è stato rinvenuto mercoledì mattina nella sua abitazione in via Albettoniera a Bastia di Rovolon. Quel giorno non si era presentato al lavoro. In casa non c'era nessuno

Un malore improvviso, probabilmente un infarto nella notte. A trovare il corpo senza vita di Alessandro Masiero, 36 anni, nella sua abitazione in via Albettoniera a Bastia di Rovolon, il fratello con la moglie. In quel momento, come riporta Il Gazzettino di Padova, i genitori erano a Roma per una breve vacanza, poi la terribile notizia, e il ritorno disperato a casa.

UN MALORE FATALE. Alessandro, molto conosciuto in paese, militava nel Cervarese Santa Croce, ed era un grande sostenitore del Calcio Padova. Lavorava per un'azienda di Maserà di Padova ma quel tragico mercoledì mattina non si era presentato a lavoro, inutili le telefonate. Quando il fratello è entrato in casa, assieme ai carabinieri, Alessandro era steso a terra, sul pavimento del bagno. Il medico legale ha accertato le cause naturali del decesso, affidando ai familiari la salma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un infarto a 36 anni Il fratello lo trova morto in bagno

PadovaOggi è in caricamento