rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca

Il dono di Alessio B al CUAMM

La tela, accompagnata da 20 stampe firmate e numerate dall’artista, sarà nella totale disposizione di Medici con l’Africa CUAMM. Le opere donate saranno quindi messe in vendita per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di attrezzatture sanitarie

Una mamma che disegna una grande Africa da cui nasce un cuore: l’Africa, dove batte il cuore del CUAMM. La bimba, avvolta al corpo della sua mamma nella tipica fascia kanga africana, guarda negli occhi chi osserva la tela quasi a dire “fermati a guardare, è importante”. Il soggetto dell’opera donata oggi a Palazzo Santo Stefano dallo street artist Alessio-B a Don Dante Carraro, Direttore di Medici con l’Africa CUAMM, è un omaggio alle mamme e ai loro bambini, i destinatari di gran parte dei progetti che la ONG padovana gestisce nel continente africano. Questa opera-dedica è frutto di un progetto promosso dal Presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, rimasto colpito dalla sensibilità espressa dal lavoro di Alessio-B durante l’ultima edizione della Biennale di Street Art. La tela, accompagnata da 20 stampe firmate e numerate dall’artista, sarà nella totale disposizione di Medici con l’Africa CUAMM. Le opere donate saranno quindi messe in vendita per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di attrezzatture sanitarie.

foto_consegna opera_01-3

“Sono davvero fiero, da padovano, di aver potuto rendere omaggio con una mia opera ad una realtà come Medici con l’Africa CUAMM, che da Padova è partita e oggi aiuta migliaia di mamme e di bambini in tutto il mondo. Molte delle mie opere hanno per protagonisti proprio i bambini, e quindi mi fa davvero molto piacere sapere che quest’opera ne aiuterà alcuni in difficoltà.”, ha affermato Alessio-B. «La bambina che, soffiandoci sopra, trasforma l'infruttescenza del dente di leone in farfalle, disegnato da Alessio-B sul muro della nostra sede di piazza Bardella – ha detto il Presidente Bui – mi ha profondamente colpito per la grande dolcezza che racchiude. Vedendola per la prima volta, mentre aprendosi lentamente il portone svelava l’opera in tutta la sua bellezza, il pensiero è volato ai bambini che, grazie all’impegno e alla perseveranza di Medici con l’Africa CUAMM, nascono ogni giorno senza rischiare di perdere la vita. È per questo che ho proposto ad Alessio di realizzare un’opera dedicata al CUAMM, per rendere omaggio alla ONG nata nella nostra terra e famosa in tutto il mondo, che ci rende tanto orgogliosi di essere padovani: una realtà fatta di donne e uomini di buona volontà e dal cuore grande, guidata con sapienza e lungimiranza da Don Dante Carraro. La street art – ha continuato il numero uno di palazzo Santo Stefano – è per sua natura gratuita e a beneficio di tutti, esattamente come gratuito e rivolto al bene di tutti è lo spirito che anima fin dalla sua nascita, più di 70 anni fa, il CUAMM. Grazie – ha concluso il Presidente Bui- ad Alessio-B per aver accolto con entusiasmo e generosità la mia richiesta, grazie a Carlo Silvestrin per aver coinvolto la Provincia nella splendida esperienza che è la Biennale di Street Art e grazie, soprattutto, al CUAMM perché non si arrende mai».

FOTO OPERA ALESSIO-B PER CUAMM-2

Don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa Cuamm ha sottolineato: «Ringrazio davvero moltissimo il Presidente Bui e la Provincia di Padova per essere da tanti anni a fianco del Cuamm e per aver pensato a noi anche in questa occasione, destinandoci questo dono. Un grazie naturalmente all’artista Alessio-B che con questa sua opera tocca il cuore del nostro impegno, per la salute di mamme e bambini in Africa. Tra pochi giorni, qui a Padova, faremo il nostro Annual meeting. In questa occasione porteremo i risultati del programma quinquennale, Prima le mamme e i bambini. 1.000 di questi giorni», un grande intervento che abbiamo realizzato in 7 paesi africani e in 10 ospedali e che siamo riusciti a portare avanti nonostante il Covid-19. Gli ultimi, sono stati anni molto difficili e duri per tutti. In Africa gli effetti indiretti della pandemia si sono fatti sentire pesantemente. Ora, la grande sfida è continuare a fare il nostro dovere, ogni giorno anche nella campagna di vaccinazione contro il Covid-19. Una sfida che ci vede impegnati in prima linea perché le dosi diventino vaccinazione vera raggiungendo i centri di salute e i villaggi più lontani. Per questo, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti». Carlo Silvestrin, direttore artistico della galleria CD Studio d’Arte e curatore della Biennale di Street Art Super Walls, ha dichiarato: «Non potevamo non accompagnare Alessio-B in questo progetto: con la sua arte esprime un ‘grazie’ che è il grazie di tutta la nostra comunità nei confronti dei medici e di tutti gli operatori impegnati nei progetti Cuamm in Africa e in Europa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dono di Alessio B al CUAMM

PadovaOggi è in caricamento