menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher 21enne di Saletto in carcere: riforniva di droga la Bassa Padovana

I carabinieri hanno arrestato Alex M., disoccupato di Saletto. Più di 20 gli acquirenti che hanno dichiarato di aver acquistato hashish o eroina dal giovane, che spacciava per mantenere il proprio consumo personale

Ponso, Carceri e Saletto. Sono i comuni della Bassa padovana in cui risiedono i maggiori acquirenti di droga, dall'hashish all'eroina, di Alex M., 21enne residente nell'ultimo dei tre paesi elencati, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine.

M. ALEX-22 ANNI DI INDAGINE: IERI L'ARRESTO. Al termine di un'indagine durata ben 2 anni, i carabinieri della vicina stazione di Vescovana hanno proceduto ieri sera ad arrestare il giovane pusher. I militari dell'arma sono infatti riusciti ad accertare che spacciava abitualmente nelle vicinanze della propria casa per lucrare il necessario che gli consentiva di sostenersi economicamente e di mantenere il proprio consumo personale di stupefacente. Sono stati più di una ventina gli acquirenti che, rintracciati dai militari dell'arma, hanno confermato di essere clienti del 21enne. Spacciando vicino casa, il gip del Tribunale di Padova ha ritenuto che l’unica misura cautelare idonea a fare cessare l’illecito giro fosse la carcerazione, in attesa del responso dell'autorità giudiziaria, di fronte alla quale dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento