Omicidio di Fontaniva: il giudice condanna il killer a quattordici anni

Condannato Samir Muzzin, 26 anni, responsabile dell'assassinio di Alfredo Giacon, ex gestore dello storico bar "Borsa" di Cittadella, ucciso nella notte tra il 4 e il 5 maggio in via Boschi a Fontaniva

Il luogo del ritrovamento del cadavere a Fontaniva, le tracce di sangue lasciate sul posto e, nel riquadro, l'assassino

È stato condannato a 14 anni di reclusione dal giudice Cristina Cavaggion, Samir Muzzin, 26 anni, ritenuto il responsabile dell'omicidio di Alfredo Giacon, ex gestore dello storico bar "Borsa" di Cittadella, ucciso nella notte tra il 4 e il 5 maggio in via Boschi a Fontaniva, nella località di Ceo Pajaro.

VIDEO: Guarda le immagini del luogo del ritrovamento

REO CONFESSO. L'uomo, italiano di origine marocchina, aveva confessato di avere ammazzato il 72enne in preda ad un "raptus" d'ira a seguito delle presunte avances che l'anziano gli avrebbe fatto. Giacon era stato colpito mortalmente a sassate. Il suo corpo, senza vita, era stato rinvenuto solo due giorni dopo. Il 26enne, come riportano i quotidiani locali, dovrà inoltre risarcire con 100mila euro il figlio della vittima e con 200mila la moglie.

VIDEO: La lunga notte di follia dell'assassino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento