menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Formaggi, uova e yogurt: alimenti scaduti da oltre un mese in un supermercato dell'Alta

Operazione della polizia locale del Camposampierese in un supermercato di Piombino Dese: prodotti in vendita anche molto dopo la data di scadenza. Anche le bilance non a norma

Prodotti scaduti, anche da oltre un mese, eppure esposti per la vendita sugli scaffali di un supermercato di Piombino Dese. È ciò che hanno trovato gli agenti della squadra Vigilanza attività produttive della polizia locale della Federazione dei comuni del Camposampierese nel corso di alcuni controlli di natura amministrativa e sulla sicurezza alimentare all'interno di un supermercato su cui il comando aveva ricevuto diverse lamentele.

ALIMENTI SCADUTI. Sugli scaffali erano esposte diverse confezioni di alimenti messi in vendita in violazione alla normativa di settore a tutela dei consumatori: yogurt, formaggi, mozzarelle, ma anche uova e prodotti surgelati. Tutti violavano le norme che vietano "la vendita di prodotti preconfezionati rapidamente deperibili che abbiano superato la data di scadenza impressa sulla confezione", e che impongono regole rigide per la vendita di merce oltre il termine minimo di conservazione indicato.

BILANCE NON A NORMA. In alcuni casi i prodotti erano scaduti solo da pochi giorni, in altri casi le confezioni riportavano il termine minimo di conservazione scaduto anche da mesi. Ma non era tutto: nel corso dell'ispezione è stato rilevato che anche le bilance dei reparti di macelleria e ortofrutta non erano a norma, poiché non sottoposte alla obbligatoria revisione periodica. 

IL DIRETTORE DEL SUPERMERCATO. Il direttore del supermercato si è giustificato dicendo che, a causa della sua assenza il giorno prima, non aveva potuto ritirare dagli scaffali i prodotti scaduti nelle consuete verifiche. Sono state ben 12 dall'inizio dell'anno le posizioni irregolari accertate, per le quali sono stati elevati 15 verbali per violazioni amministrative in varie materie (Tulps, commercio, disciplina pubblici esercizi, sicurezza alimentare). Tre le richieste di chiusura delle attività economiche avanzate agli organi competenti a seguito delle gravi irregolarità accertate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento