menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione affisso questa notte dagli animalisti

Lo striscione affisso questa notte dagli animalisti

Allevamento "degli orrori", blitz animalista contro il sindaco

Questa notte i militanti di 100%animalisti hanno affisso davanti al municipio di Maserà uno striscione per intimare Nicola De Paoli a misure più incisive nei confronti dell'83enne che alleva cuccioli di cani di razza in condizioni "pietose"

"A noi non interessa che l'allevatore si metta in regola con la burocrazia. A noi interessano gli animali, la loro vita e il loro benessere". Sono le parole dei militanti di 100%animalisti che, nella notte, hanno affisso davanti al municipio di Maserà uno striscione diretto al sindaco Nicola De Paoli per chiedere che adotti misure più incisive nei confronti dell'83enne che alleva in paese cuccioli di cani di razza in condizioni "pietose".

A OTTOBRE LA DENUNCIA: CANI ALLEVATI IN CONDIZIONI "PIETOSE"

ANIMALI DA SEQUESTRARE. "Non condividiamo la sua azione 'morbida' nei confronti dei gestori della fattoria 'degli orrori' - continuano gli animalisti - Il sindaco ha intimato al proprietario di mettersi in regola, entro un certo lasso di tempo. La cosa va gestita diversamente: l'allevamento-lager va chiuso, gli animali vanno sequestrati e dati in affido. Non devono restare nelle mani dell'aguzzino. E' già vergognoso che questi abbia potuto esercitare la sua sporca attività per chissà quanti anni, senza nessun controllo, in un paese dove tutti conoscono gli affari di tutti. Il dovere del sindaco è procedere al sequestro della struttura e degli Animali rinchiusi, anche per l'evidente incapacità dell'83enne di gestirla. Gli animali vanno dati in affido, compresi quelli 'da reddito', che non devono esser consegnati nelle mani del carnefice".

NESSUNA TREGUA. 100%animalisti promette che non darà tregua, finché tutti gli animali dell'allevamento non saranno "salvi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento