menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperti su giacigli di fortuna all'interno di una struttura abbandonata, allontanati

I due, un romeno e un ghanese, denunciati innumerevoli volte, sono stati evacuati trovati all'interno di un immobile abbandonato di via Zucca a Cittadella

Gli agenti con l'ausilio del'unità cinofila antidroga, hanno sopreso, all'interno di un immobile abbandonato sito in via Zucca, due giovani, uno di nazionalità romena e un altro extracomunitario del Ghana che dormivano su dei materassi.

LO SGOMBERO. Il giovane rOmeno è risultato essere residente nel comune di Fontaniva. Tuttavia, è stato cancellato dall'anagrafe comunale per irreperibilità ancora lo scorso 2012. L'uomo è già noto alle forze dell'ordine. Più volte è stato denunciato all'autorità giudiziaria dalla polizia locale per occupazione abusiva di immobili e furto di energia elettrica. Il giovane extracomunitario del Ghana, residente invece a Cittadella, di fatto senza fissa dimora, è titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo rilasciato nel 2014. Più volte oggetto di denunce per violenza privata, minaccia, lesioni personali, occupazione abusiva di immobili e furto di energia elettrica. Da segnalare che circa un mese fa la polizia locale è intervenuta di notte in supporto ai carabinieri a seguito di una rissa scatenata sempre all'interno dell'immobile di via Zucca dagli occupanti abusivi.

LA DROGA. "Lo sgombero di queste persone - spiega il comandante Grandin Samuele - è avvenuto velocemente e i soggetti si sono ritrovati in strada e deferiti immediatamente all'autorità giudiziaria per i reati di occupazione abusiva, danneggiamento, imbrattamento e furto di energia elettrica. Trovato dal cane antidroga all'interno di un materasso un grinder, strumento utilizzato per macinare la droga".

IL SINDACO. "Siamo stanchi, sbattiamo fuori questi extracomunitari che non si limitano all'occupazione abusiva degli immobili, ma ancor peggio rubano l'energia elettrica, danneggiano ed imbrattano le proprietà altrui senza ritegno - tuona il sindaco di Cittadella, Luca Pierobon - è proprio di questi giorni inoltre l'avvio di procedimenti per la decadenza delle assegnazioni di alloggi Ater nei confronti di extracomunitari, in quanto si sta scoprendo che questi soggetti, oltre a non pagare l'affitto, il più delle volte sono via all'estero e subaffittano ad altri extracomuniatri gli appartamenti togliendo un diritto alle famiglie italiane più bisognose di poter accedere a tali benefici. Devono essere sbattuti fuori subito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento