Coldiretti: "Grande dolore per la morte di Amedeo Cavinato"

Il commento del presidente dell'associazione Federico Miotto: "La nostra organizzazione perde un caro amico e un grande dirigente"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“La triste notizia della prematura scomparsa dell’amico Amedeo ci sorprende e ci addolora - afferma Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova - Amedeo ha seguito con passione la sua attività imprenditoriale come il lungo impegno sindacale all’interno della nostra organizzazione, nella quale era entrato da fin da giovane. Ha sempre fatto parte del gruppo dirigente di Coldiretti, ricoprendo per anni il ruolo di presidente di sezione di Vigodarzere e componente del Consiglio di zona del Camposampierese. Sempre presente e disponibile, sempre pronto a seguire con entusiasmo ogni attività in prima persona. Coldiretti perde un grande dirigente ma prima di tutto un caro amico e l’intera comunità di Vigodarzere un imprenditore attento a valorizzare al meglio le potenzialità del territorio. Insieme alla moglie Elisabetta aveva riversato tutte le sue energie nell’agriturismo - maneggio "Il Calesse" a Saletto, conquistando subito l’interesse di numerosi clienti e famiglie che ne hanno fatto un punto di riferimento per conoscere le bellezze e le specialità del nostro territorio e anche per trascorrere qualche ora in compagnia di splendidi cavalli. Tutta la Coldiretti si stringe alla moglie Elisabetta e ai familiari dell’amico Amedeo. Il suo esempio e il suo entusiasmo ci accompagnerà nel nostro lavoro quotidiano".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento