menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagini postazione C.I.E. ( carta identità elettronica) 3.0

Immagini postazione C.I.E. ( carta identità elettronica) 3.0

"Anagrafe mobile" nei quartieri di Padova

Una postazione anagrafica mobile su un veicolo attrezzato, posizionato a rotazione, almeno un giorno alla settimana, all'esterno delle sedi anagrafiche di quartiere, al momento impossibilitate a fornire il servizio di emissione della nuova carta d'identità elettronica

Approvato, martedì mattina, dalla giunta comunale di Padova, il progetto pilota "l'Anagrafe incontra il cittadino": una postazione anagrafica mobile su un veicolo attrezzato, posizionato a rotazione, almeno un giorno alla settimana, all'esterno delle sedi anagrafiche di quartiere, al momento impossibilitate a fornire all'utente il servizio di emissione della nuova carta d'identità elettronica.

L'ANAGRAFE MOBILE. Il comune di Padova è stato inserito dal ministero dell'Interno tra i Comuni sperimentatori della nuova carta d'identità elettronica e gli sono state ad oggi attribuite otto postazioni di lavoro informatiche fisse per il rilascio del documento, di cui cinque collocate nella sede dell'Anagrafe Centrale (piazza dei Signori 23) e tre dislocate negli uffici decentrati dei Quartieri Nord - Arcella (via Curzola 15), Sud Est - Bassanello (via Guasti 12/C), Est - Mortise (via Bajardi 5). Una dotazione "inadeguata" - si legge nel testo della delibera - a fronte di una media di circa 26mila documenti d'identità rilasciati in un anno, "dato che, in questo modo, cinque uffici anagrafici di quartiere (Astichello, Brentella, Forcellini, Pontevigodarzere, Sacra Famiglia) rimangono oggi sprovvisti degli strumenti necessari per svolgere tale attività fondamentale".

Carta d'identità elettronica: il Comune abbassa il prezzo per il rilascio

DOVE. La soluzione è stata individuata nell'allestimento di una "postazione mobile" in prossimità delle cinque sedi anagrafiche al momento impossibilitate ad erogare un servizio completo: Quartiere 2 Nord, Anagrafe Pontevigodarzere in via dei Vivarini 8; Quartiere 3 Est, Anagrafe Forcellini in via Boccaccio 80 e Ponte di Brenta in via San Marco 300; Quartiere 5 Sud Ovest, Anagrafe Sacra Famiglia in piazza Napoli 40; Quartiere 6 Ovest, Anagrafe Brentella in via Dal Piaz 3 e Valsugana in via Astichello 18.

BITONCI. "Oggi in giunta abbiamo provato il primo progetto in Italia di anagrafe mobile - ha spiegato il sindaco di Padova Massimo Bitonci - un furgone sul quale sarà installata l'attrezzatura necessaria al rilascio delle nuove carte elettroniche digitali". Il primo cittadino, due settimane fa, è stato il primo a farsi rilasciare il nuovo documento, che permette di indicare anche se si acconsente alla donazione degli organi. "Le macchine che ci ha dato il Ministero sono meno rispetto alle postazioni che ci sono nei quartieri - ha detto Bitonci - l'idea ci è venuta per non chiudere le sedi decentrate". 

IN FUTURO. "La fase iniziale della sperimentazione prevede che il furgone con l'attrezzatura si fermi davanti agli uffici anagrafici di quartiere - ha spiega il sindaco - in futuro, sarà una vera e propria unità mobile, che potrà andare quasi sotto casa dei cittadini". Il servizio partirà nelle prossime settimane: "Utilizzeremo inizialmente un furgone della polizia locale, saranno decisi giorni e orari, e, oltre alla carta d'identità elettronica, potranno essere rilasciati anche altri certificati anagrafici". Per quanto riguarda le sedi di quartiere: "Stiamo valutando di tenerle aperte, ridimensionando però l'orario".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento