rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca San Lazzaro

Don Contin, dimesso dalla curia l'ex prete di San Lazzaro. Il vescovo: "Scelta inappellabile"

La decisione è stata comunicata all'ormai ex sacerdote a inizio settimana e resa ufficiale oggi. Cipolla: "Vagliati tutti gli elementi per il bene della chiesa e di Contin stesso"

Andrea Contin, già sospeso dal sacerdozio e accusato di violenza, lesioni e minacce oltre che di aver intrattenuto relazioni con diverse donne e di aver organizzato orge nella canonica, è stato definitivamente dimesso dal ministero.

Le dimissioni

Il vescovo di Padova monsignore Claudio Cipolla, dopo aver informato l’interessato lo scorso 3 marzo e il presbiterio diocesano riunito per il ritiro quaresimale questa mattina, comunica che Andrea Contin è stato dimesso dallo stato clericale. La decisione è stata notificata al vescovo di Padova dalla Congregazione per il clero, presieduta dal prefetto cardinale Beniamino Stella, a cui era stata consegnata la documentazione relativa al procedimento canonico del Tribunale ecclesiastico diocesano.

Una scelta inappellabile

Il provvedimento è inappellabile e non soggetto a ricorso e prevede, per Andrea Contin, la dispensa dagli obblighi del ministero presbiterale e dal celibato. Per l'ormai ex prete dello scandalo, che solo pochi giorni fa aveva annunciato di voler accettare il patteggiamento, non viene invece meno la possibilità di partecipare alla vita della comunità cristiana.

La parola al vescovo Cipolla

Il vescovo esprime profonda amarezza e sofferenza per la vicenda e invita a pregare per Andrea Contin, per i sacerdoti e per i fedeli che si sono trovati smarriti di fronte alle vicende che hanno visto coinvolto l’ex presbitero. "È un momento di sofferenza per tutti - sottolinea Cipolla - per Contin e la sua famiglia, per i nostri preti, per le persone coinvolte, per i fedeli tutti e i parrocchiani che lo hanno conosciuto. Non possiamo pensare che si sia giunti a questa decisione così grave senza che siano stati vagliati tutti gli elementi in gioco e per il bene della chiesa e di Andrea Contin stesso. Ci vorrà tempo per rimarginare le ferite e trovare percorsi di fiducia per quanti si sono sentiti offesi o sono stati confusi da quanto accaduto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Contin, dimesso dalla curia l'ex prete di San Lazzaro. Il vescovo: "Scelta inappellabile"

PadovaOggi è in caricamento