All'angolo tra via Sorio e via Castelfidardo l'albero diventa scultura: l'arte di Marco Zecchinato

Le piante destinate all’abbattimento per motivi di statica o di salute, invece di andare perdute, rimarranno parte del verde pubblico sotto forma di opere d’arte

Il 21 novembre 2018, in occasione della Giornata Nazionale degli alberi, sono stati rivelati i luoghi in cui prenderanno forma le sculture del progetto UrbArt. Dopo la prima al parco Milcovich, poi a Santa Rita e al Sacro Cuore, ora è il momento di via Sorio: altre piante destinate all’abbattimento per motivi di statica o di salute, invece di andare perdute, rimarranno parte del verde pubblico sotto forma di opere d’arte. Un vero e proprio percorso arte-natura che va disegnandosi nella nostra città a cura delle associazioni Marga Pura e Teatro Invisibile,  con il contributo della Fondazione Cariparo, nell’ambito del progetto CulturalMente e il sostegno dell'amministrazione comunale. 

UrbArt

Marco Zecchinato è un artista che attraverso l’arte ridà vita a materiali. Lavorare con materiale destinato a fine certa è una prerogativa che fa sottintendere come attraverso le pratiche artistiche l’artista manda anche un messaggio chiaro in favore dell’ambiente. Come è già successo in altre zone verdi della città, come al parco Milcovich, alberi malati diventano sculture, dopo un artista trentino è la volta di un padovano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello specifico è impiegato a lavorare su un albero malato per farlo diventare una scultura senza comprometterne la crescita. In cima alla scultura, di circa tre metri, si vede germogliare: «L’albero è stato tagliato ma è vivo, bisognava intervenire proprio per salvarlo. Lavorare il tronco non serve solo dal punto di vista estetico anche se è chiaro che attraverso l’arte si da un messaggio positivo, di speranza». Marco Zecchinato è padovano ma è stato parecchi anni all’estero per imparare diverse tecniche di lavoro sui materiali: «Sono stato tanti anni in Portogallo, sono contento di fare un’opera nella mia città». Il lavoro sarà terminato entro lunedì 25, poi ci sarà un evento apposito per presentarla alla cittadinanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto a Maserà: muore insegnante di religione del Pietro d'Abano

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

  • Giro d'Italia 2020: nuova data per la tappa di Monselice, inserita l'ascesa al Roccolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento