menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I manifesti affissi sui municipi di Piazzola e Monselice da Centopercentoanimalisti

I manifesti affissi sui municipi di Piazzola e Monselice da Centopercentoanimalisti

Nutrie, animalisti contro i corsi della Provincia: blitz nei municipi di Piazzola e Monselice

Gli attivisti: "Abilitazioni per assassini di animali". Il consigliere Gottardo: "Atti vandalici"

Nella notte tra giovedì e venerdì, i sostenitori del movimento "Centopercentoanimalisti" hanno affisso sui muri dei municipi di Piazzola sul Brenta e Monselice striscioni con la scritta "giù le mani dalle nutrie", facendo riferimento al corso di formazione organizzato dalla Provincia di Padova, per operatori addetti al controllo della nutria e all’eliminazione delle carcasse, che si terrà contemporaneamente a Piazzola e Monselice il 3 e 5 maggio prossimi.

GLI ANIMALISTI. "La Provincia di Padova ha organizzato un corso per avere l’abilitazione di 'operatore addetto al controllo', cioè assassino di animali - così gli attivisti rivendicano l'iniziativa - Centopercentoanimalisti si oppone da anni a questo folle e sanguinario corso. Nostri militanti, nella notte tra il 27 e 28 aprile, hanno tappezzato i municipi di Monselice e di Piazzola sul Brenta (Padova) con manifesti ironici contro la caccia e striscioni di monito, in questi luoghi infatti si svolgeranno i corsi per gli aspiranti sanguinari. Non sono escluse 'visite a sorpresa' il 3 e 5 maggio, date fissate per l’inizio dei corsi". 

LA PROVINCIA. "È inaccettabile tollerare atti odiosi e senza senso come questi, da parte di persone che, per partito preso e senza alcuna cognizione di causa, si ergono a difesa di specie animali estremamente dannose per il nostro territorio e i cittadini - a parlare è il consigliere provinciale delegato, Vincenzo Gottardo - salvaguardare il territorio e l’agricoltura dal proliferare delle nutrie è una priorità che ci siamo assunti da tempo, realizzando in primis una mappatura del territorio per verificare le dimensioni del problema e considerare le possibili azioni di contrasto. Le nutrie sono roditori che proliferano senza controllo alcuno e rappresentano una seria minaccia per l’ambiente, l’agricoltura, le coltivazioni e la salute dei cittadini - prosegue Gottardo - la legge regionale in materia affida alle Province il coordinamento, la predisposizione e la gestione dei piani di contenimento, l’eradicazione e lo smaltimento dei roditori. Per questo, in stretta collaborazione con i Comuni e le sssociazioni di categoria, abbiamo organizzato un corso di formazione per operatori addetti al controllo della nutria e all’eliminazione delle carcasse, come previsto dalla D.G.R. Veneto n.1545 del 2016".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento