Cronaca

Palio Montagnana, blitz animalisti contro la "gara della vergogna"

Gli attivisti di Centopercentoanimalisti, nella notte tra lunedì e mercoledì, sono entrati in azione con un enorme striscione, all'interno del vallo dove, domenica prossima, si svolgerà la corsa dei cavalli

Il blitz notturno degli animalisti

Blitz notturno di Centopercentoanimalisti a Montagnana, all'inteno del vallo dove, domenica 6 settembre, si svolgerà il palio. I militanti sono entrati in azione nella notte tra lunedì e martedì, affiggendo uno striscione recante la scritta "Palio di Montagnana, tradizione? No, vergogna padovana". La protesta è contro la corsa dei cavalli "costretti a correre a folle velocità, su percorsi inadatti, tra le urla del pubblico e in più ricevendo calci e pugni violenti dal fantino, col rischio di cadere e infortunarsi".

ANIMALISTI CONTRO IL PALIO. "A noi, che sia o meno una tradizione, non importa nulla - spiegano gli attivisti - mentre, sia chiaro, non abbiamo niente contro la rievocazione storica, la sfilata dei figuranti in costume e gli sbandieratori, siamo invece contro la corsa dei cavalli. Anche se a Montagnana finora non ci sono stati incidenti gravi, il rischio c’è sempre. E gli infortuni, spesso, per un cavallo da corsa, portano alla soppressione, anche se curabili".

"LA GARA DELLA VERGOGNA". Il blitz contro la "gara della vergogna", in attesa del presidio autorizzato di domenica prossima: "Inoltre a Montagnana tirava un forte vento - ironizzano gli animalisti - alcune colonnine promozionali del palio sono volate via".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palio Montagnana, blitz animalisti contro la "gara della vergogna"

PadovaOggi è in caricamento