Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Sta per essere dimessa, ma muore dopo l'iniezione: aperta inchiesta

La procura ha avviato le indagini sul decesso, lo scorso 24 ottobre, di un'anziana di 86 anni, al reparto Malattie metaboliche di Padova. La nipote ha presentato l'esposto per accertare l'operato dei medici

Doveva essere dimessa, dopo un ricovero di sette giorni, e invece è deceduta in ospedale a Padova. Sulla morte della donna, 86enne di Campo San Martino, avvenuta lo scorso 24 ottobre nel reparto di Malattie metaboliche, la procura, come riporta Il Mattino di Padova, ha aperto un'inchiesta.

L'INIEZIONE "LETALE". A mettere in discussione l'operato dei medici, la nipote dell'anziana. La parente punterebbe il dito contro un'iniezione di antibiotico, somministrata poco prima che il quadro clinico della donna precipitasse. Proprio quella puntura, secondo la nipote, potrebbe essere stata letale per la nonna. Durante i giorni di degenza, infatti, nulla avrebbe fatto pensare al peggio.

L'INCHIESTA. A seguito dell'esposto presentato dalla parente, la procura ha aperto un fascicolo. Sarà il pubblico ministero Marco Peraro a coordinare le indagini. Il corpo dell'anziana è a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sta per essere dimessa, ma muore dopo l'iniezione: aperta inchiesta

PadovaOggi è in caricamento