Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Bloccato nei campi, anziano trascorre la notte in compagnia dei suoi cani: vivo per miracolo

L'uomo di 78 anni lunedì mattina era andato ad allenare i suoi amici a 4 zampe e non è più riuscito a tornare a casa: l'hanno trovato gli agenti della polizia locale

E’ rimasto una notte intera al gelo disperso nei campi di Arzergrande. Ci sono volute 24 ore e una buona dose di fortuna a salvare un anziano di 78 anni che lunedì aveva portato ad addestrare i suoi cani in un area isolata nelle campagne del Piovese. L’uomo si è ferito, è tornato al proprio veicolo ma non è potuto ripartire dato che la batteria si era scaricata. A trovarlo dopo interminabili ore all'addiaccio gli uomini della polizia locale guidati dal capo degli agenti Edoardo De Biasi.

La vicenda

Tutto ha avuto inizio lunedì mattina quando un anziano di Brugine ha portato due suoi cani da caccia in una zona isolata per una sgambata. Dopo alcune ore di passeggiata gli animali non hanno voluto saperne di tornare a casa ed è nato un lungo inseguimento durato più di tre ore. Durante le fasi concitate l’uomo è finito con una gamba dentro al fango, restando incastrato, perdendo un calzino e provocandosi uno stiramento a un muscolo. Una volta tornato alla minicar ha scoperto di aver lasciato i fari accesi e di non poter mettere in moto il veicolo.

Il ritrovamento

A quel punto è iniziato il lungo calvario, con una notte rinchiuso nella sua piccola automobile, senza acqua e cibo, in compagnia dei due amici a quattro zampe. Ad avvistarlo martedì mattina, dopo una notte all’addiaccio, è stato un passante che ha avvisato gli uomini della polizia locale: gli agenti sono intervenuti, l’hanno rifocillato, gli hanno dato da bere e l’hanno portato nei loro uffici. L’anziano non ha voluto farsi curare ed ha ringraziato i suoi “angeli”.

Cani caccia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato nei campi, anziano trascorre la notte in compagnia dei suoi cani: vivo per miracolo

PadovaOggi è in caricamento