Via Tre Garofani, sequestrati 2 appartamenti a luci rosse

Al civico 66 della strada, dopo le segnalazioni di alcuni condomini e a seguito di indagine, la polizia locale di Padova ha scoperto un giro di prostituzione e di presunta evasione per canoni di affitto non completamente dichiarati

Il condominio di via Tre Garofani

Un continuo via vai di uomini che saliva e scendeva ogni quarto d'ora circa da due appartamenti, soprattutto nel pomeriggio e alla sera. Una situazione che ha portato i vicini di pianerottolo del condominio al civico 66 di via Tre Garofani a Padova a segnalare un presunto giro di prostituzione alla polizia municipale.

APPARTAMENTI A LUCI ROSSE. A seguito di accertamenti e appostamenti, i vigili hanno a propria volta verificato il continuo andirivieni di uomini che, interrogati, hanno dichiarato di ricevere prestazioni sessuali a pagamento da 50 a 100 euro e che negli appartamenti si prostituivano numerose ragazze.

LE 2 AFFITTUARIE. La polizia ha inoltre accertato che le due donne a cui erano affittati i due appartamenti - l'interno 17 a Christy T., padovana di 28 anni e l'interno 23 a Alina O., romena di 26 anni - si pubblicizzavano in un noto sito Internet. Le altre ragazze ospiti, interrogate dagli agenti, hanno ammesso di esercitare l'attività di prostituzione negli appartamenti. Martedì 15 febbraio i vigili hanno messo i sigilli ai due appartamenti per sequestro preventivo. Il reato contestato è di favoreggiamento della prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



PRESUNTA EVASIONE. La padovana e la romena hanno dichiarato di pagare un affitto di 530 euro, anche se il contratto fissa il canone in 300 euro più spese. Data la differenza notevole, è stata coinvolta la Guardia di Finanza per ipotizzata evasione fiscale da parte dei proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento