menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vicolo Monte Rosa a San Martino di Lupari

Vicolo Monte Rosa a San Martino di Lupari

Appuntamenti a luci rosse nella casa dei rapinatori: denunciati

Dopo l'arresto per la rapina compiuta l'8 agosto in una gioielleria di Castelfranco Veneto, i due autori, una coppia di San Martino di Lupari, è stata denunciata per favoreggiamento della prostituzione

Era già saliti agli onori della cronaca un paio di settimane fa per essere stati arrestati in qualità di autori della rapina da 40mila euro dell'8 agosto scorso ai danni di una gioielleria di Castelfranco Veneto. In particolare, si erano contraddistinti per il fatto che, il giorno dopo il colpo, in quanto coppia di fidanzati - 43 anni lui e 21 lei - avevano deciso di festeggiare alloggiando in un albergo di lusso. Ora, sulla fedina penale dei due, residenti nell'Alta Padovana a San Martino di Lupari, si aggiunge un ulteriore reato, quello di favoreggiamento della prostituzione.

CASA D'APPUNTAMENTI. A seguito di attività investigativa, i carabinieri del paese di residenza della coppia ha infatti scoperto che, nell'abitazione che occupavano in affitto in vicolo Monte Rosa, c'erano delle stanze che venivano adibite ad incontri a luci rosse. Nella perquisizione dell'appartamento, alla quale è seguito il sequestro dei locali, sono stati trovati una camera da letto con divano e una mansarda sempre con divano adibiti ad hoc per gli incontri hard di giovani dell'Est Europa, nonché confezioni di preservativi pronti all'uso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento