Cronaca

L'appello del presidente Fabio Bui: «Mollare adesso vuol dire vanificare ogni sforzo»

«Abbassare la guardia oggi, scendendo nelle strade come se nulla fosse, senza alcun presidio di protezione, creando assembramenti, rischia di creare ulteriori problemi»

«Non mollare. Alla fine della 2ª guerra mondiale, il nostro paese lasciò sul campo un numero impressionante di vittime: dopo che la radio diede notizia dello sbarco delle truppe americane, i nostri connazionali abbassarono immediatamente la guardia e si esposero alle rappresaglie tedesche che battevano in ritirata», a scriverlo è il presidente della Provincia Fabio Bui che lancia un monito a tutti i cittadini della provincia di Padova.

Non abbassare la guardia

«Oggi non possiamo incorrere nello stesso errore: cari concittadini, il corona virus non è stato ancora sconfitto e abbassare la guardia oggi, scendendo nelle strade come se nulla fosse, senza alcun presidio di protezione, creando assembramenti, rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti finora, con la terribile conseguenza di allontanare la ripresa  economica che purtroppo rischia di essere molto più dura e devastante di quella sanitaria. Non abbiamo vinto ancora la guerra: continuiamo a osservare scrupolosamente le semplici regole che ci sono note. Solo quando nel nostro Paese non si registreranno altri morti da Covid-19 e il numero dei contagiati sarà pari a zero, avremmo vinto. Non molliamo proprio ora».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello del presidente Fabio Bui: «Mollare adesso vuol dire vanificare ogni sforzo»

PadovaOggi è in caricamento