Cronaca Fiera / Via Rismondo, 28

Aps: stato di agitazione sindacale contro i disservizi del tram

La Rsu della holding che ha in gestione il servizio del trasporto pubblico cittadino annuncia l'avvio dello stato di agitazione. Troppi i "disagi frutto di un continuo rimpallo di responsabilità tra Lohr e Consorzio Mantegna Aps"

A 5 anni dall'avvio del tram, la Rsu di Aps holding indice lo stato di agitazione per “denunciare i continui disservizi e disagi che riguardano il servizio”. I lavoratori di Aps sottolineano di aver fatto tutti gli sforzi possibili per assicurare il rispetto degli orari e la regolarità del servizio.

“Purtroppo tutti gli sforzi per trovare delle soluzioni sono rimasti irrisolti – dichiarano - per il continuo rimpallo di responsabilità tra Lohr e Consorzio Mantegna Aps. Così ancora permangono tante problematiche irrisolte riguardanti la sicurezza e la regolarità del servizio”. 
 
I PROBLEMI. Così la Rsu sintetizza in cinque punti le difficoltà presenti:
1. Pessima climatizzazione del mezzo, con punte eccessive di caldo e freddo e con difficoltà al disapannamento del cristallo di guida nelle giornate umide e piovose
2. Tempi di percorrenza stretti che saltano nelle ore di punta per l’allungarsi delle soste alle fermate dovute al difficile e lento incarozzamento degli utenti
3. Sistema di preferenziazione semaforico irregolare
4. Sistema di frenatura automatico d’emergenza (detto comà) che in particolari situazioni interviene senza motivo con problemi di sicurezza e di caduta della qualità del viaggio per utenti e conducente
5. Il tratto del Prato della valle alimentato a batteria è fonte di guasti e disservizi per il continuo switch-off/switch-on 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aps: stato di agitazione sindacale contro i disservizi del tram
PadovaOggi è in caricamento