rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Selvazzano Dentro

Cercano la droga e trovano armi da guerra in casa: arrestato insospettabile padovano

L'arresto lunedì sera, ad opera della squadra mobile di Padova. Si tratta di materiale risalente agli anni '90, forse in uso alla Mala del Brenta

La squadra mobile di Padova lunedì sera, a seguito di una perquisizione nei confronti di un cittadino italiano, residente in una villetta di Selvazzano, ha rinvenuto due kalashnikov, provenienti della ex Jugoslavia con vari caricatori, numerosi proiettili da guerra e fucili da caccia. Armi utilizzate forse per qualche importante rapina a mano armata.

I DETTAGLI NELL'INTERVISTA DEL VICE CAPO DELLA MOBILE DI PADOVA

ARRESTO.

Durante un controllo per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti in una villetta a Tencarola di Selvazzano, gli uomini della squadra mobile hanno perquisito l’abitazione di D.Z., elettricista 44 enne con precedenti datati per spaccio di droga. All’interno dell’abitazione, dove l’uomo abita con la madre, sotto una catasta di attrezzi, è stato scovato un borsone con all’interno due kalashnikov Ak 47 con la matricola non abrasa, risalenti agli anni ’90. Armi da guerra, utilizzati nell’ex Jugoslavia e dello stesso tipo che veniva trafficato ai tempi della mala del Brenta. Le armi erano perfettamente oliate e in grado di funzionare: sequestrati anche cinque caricatori e ottanta cartucce oltre ai cinque fucili da caccia del padre dell’arrestato che erano regolarmente denunciati e tenuti all’interno di una cassaforte. Gli inquirenti sostengono che le armi potrebbero essere state utilizzate durante alcune rapine ai porta valori e stanno ora studiando gli ultimi movimenti di D.Z.. Su disposizione del sostituto procuratore Marco Peraro, l'uomo è stato condotto in carcere a Padova. Con lui al momento dell'arresto era presente un amico di 55 anni che non è stato indagato ed estraneo ai fatti.

DROGA.

Gli agenti stavano attenzionando l'uomo sospettato di avere intrapreso un fiorente traffico di sostanze stupefacenti. Si tratta di Z.D., classe 44enne, noto elettricista della zona. Dietro il paravento della propria attività professionale nascondeva gli agenti hanno invece rinvenuto un arsenale di armi lunghe.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano la droga e trovano armi da guerra in casa: arrestato insospettabile padovano

PadovaOggi è in caricamento