rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Monselice

Monselice: dieci giorni di controlli Arpav durante il funzionamento degli impianti della Cementeria

Gli ambientalisti non sono soddisfatti: «Manca il rilievo degli inquinanti che possono essere emessi dal camino e riscontro concreto su quanto poi succede al suolo»

Da  martedì 5 fino al 12 marzo ARPAV, in accordo con l’ULSS 6 Euganea, effettuerà a Monselice durante il funzionamento degli impianti della Cementeria, campionamenti d’aria presso le scuole Cini e Tortorini, nella sede dell’ANFFAS in via Rivella e nell’area dell’ex ospedale. I controlli servono a valutare la variabilità delle concentrazioni dei microinquinanti in relazione all’andamento meteorologico. Inoltre, sempre da domani, nell’area delle due scuole e dell’ex ospedale verranno posizionati per un mese campionatori passivi denominati “deposimetri” per rilevare i microinquinanti organici.

La reazione degli ambientalisti

«Un fatto positivo - spiega Francesco Miazzi - che potrebbe fornire ulteriori elementi per conoscere la situazione dell'inquinamento presente in questo territorio. L'elemento che manca è il rillievo degli inquinanti che possono essere emessi dal camino. Non avere poi la possibilità di riscontro concreto su quanto poi succede al suolo rendono aleatoria la ricerca di una fonte inquinante responsabile di una situazione già accertata». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monselice: dieci giorni di controlli Arpav durante il funzionamento degli impianti della Cementeria

PadovaOggi è in caricamento