menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Italia illegalmente presenta domanda asilo politico: ma viene arrestato per droga

L'uomo, nigeriano senza fissa dimora e clandestino, è stato bloccato in stazione a Padova dalla polfer. In manette anche un 38enne nordafricano che vantava numerosi "alias"

Senza fissa dimora, clandestini e con precedenti per droga: due gli arresti delle scorse ore a Padova da parte della polfer.

PRIMO ARRESTO. In manette due malviventi: H.B., 38enne nordafricano clandestino e senza fissa dimora, e A.F., 30enne nigeriano senza fissa dimora. Entrambi sono stati notati nella galleria della stazione di Padova. Il primo è stato messo in manette sabato 24 dicembre: a suo carico pendeva un ordine di carcerazione della procura di Padova emesso lo scorso 2 dicembre per scontare la pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione ed una multa di 2mila euro. Il provvedimento costituiva un cumulo pene per essersi reso responsabile di fatti legati allo spaccio di droga. Nei suoi numerosi alias si dichiarava di nazionalità algerina e marocchina.


ASILO POLITICO. Il nigeriano, invece, è stato arrestato la domenica di Natale: il suo permesso di soggiorno è risultato scaduto nel maggio 2015: anche nei suoi confronti pendeva un ordine di carcerazione emesso  dalla procura di Padova per spaccio di droga. Da scontare per lui 1 anno, 2 mesi e 10 giorni di reclusione. anche per lui comminata una multa di 2mila euro. Quest'ultimo nel 2008 era entrato illegalmente in Italia, presentando subito domanda di asilo politico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento