Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Legnaro

Arrestati gli "spacciatori dell'Agripolis": si tratta di due universitari di 21 e 23 anni

L'operazione dei carabinieri lunedì: i due, M.M. e P.P, entrambi del Padovano, sono stati trovati in possesso di marijuana e di materiale per la pesatura. Rifornivano gli studenti del polo universitario

Hanno 21 e 23 anni e sono stati messi in manette con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire nei guai lunedì, M.M. di 23 anni originario di Piove di Sacco, e P.P. di 21 anni di Padova.


ARRESTI. L'attività dei due, studenti dell'Agripolis di Legnaro e contemporaneamente spacciatori, è stata smascherata dai carabinieri di Piove di Sacco. Durante l'indagine, durata diverso tempo, i militari hanno prima scoperto e incastrato il 23enne originario del comune del Padovano. Il giovane, durante alcuni controlli, è stato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana e di materiale per la pesatura dello stupefacente. E' risultato inoltre colpevole di aver venduto la droga a tre assuntori. Di lì, spostandosi poi verso Padova, gli uomini delle forze dell'ordine sono risaliti al 21enne, un vero e proprio baby boss della droga. E' stato trovato anche lui, infatti, in possesso di marijuana, ben 110 grammi,  e di 480 euro in contanti. Non solo: in casa, anche lui, teneva bilancino di precisione e altri materiali utili al confezionamento delle dosi. I militari hanno accertato che ormai erano diventati i due "pusher dell'Agripolis" visto che rifornivano diversi studenti frequentanti proprio il polo di agraria e medicina veterinaria. I malviventi sono ora finiti agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati gli "spacciatori dell'Agripolis": si tratta di due universitari di 21 e 23 anni

PadovaOggi è in caricamento