Raffica di arresti, con i ladri inseguiti in auto e due ricercati stanati in città

Un weekend intenso per i poliziotti in servizio nelle zone del degrado. Oltre a tante denunce, sono stati trovati due uomini condannati alla carcerazione e tre ladri in fuga

É di cinque arresti e sette denunce il bilancio della serie di controlli messi in campo nel fine settimana dalla questura di Padova. La squadra delle volanti è stata impegnata a pattugliare l'area dell'Arcella, dove sono stati denunciati sette stranieri e arrestati tre romeni, un marocchino e un italiano per diversi reati, dal furto allo spaccio, fino all'immigrazione clandestina.

Dovranno scontare la pena

Due i ricercati su cui pendeva un ordine di carcerazione. Il primo, il 36enne marocchino H.A., è stato intercettato in zona San Carlo: scoperto che nel 2010 il tribunale di Genova ne aveva imposto la reclusione, l'uomo è stato arrestato. Stessa sorte per il 56enne italiano F.M., che invece dovrà scontare la sua pena ai domiciliari come prescritto dal tribunale di Padova.

Beccati con la refurtiva

É invece di furto in concorso l'accusa costata le manette a tre romeni di 30, 32 e 33 anni. Li hanno incrociati lungo via Prima Strada, notando la Volvo accostata con a bordo i tre uomini. Alla vista dei poliziotti uno di loro, che era sceso poco prima, è frettolosamente risalito nell'abitacolo. Insospettiti, gli agenti hanno raggiunto l'auto e controllato l'interno, recuperando 19 bottiglie di superalcolici ancora sigillate. Dopo aver capito che provenivano dal vicino negozio Cash&Carry, hanno perquisito i tre giovani, trovando altre 4 bottiglie nascoste nelle tasche interne della tuta di uno dei tre. A quel punto hanno chiamato il supermercato, che ha confermato la sparizione della merce: le bottiglie rubate, per un valore di circa 500 euro, sono state restituite e i tre sono stati arrestati.

Immigrati irregolari

Sono invece tutte legate all'immigrazione clandestina le denunce che hanno colpito sette stranieri rintracciati tra il Borgomagno, San Carlo e la zona della Santissima Trinità. Durante il controllo addosso a uno di loro è anche stata trovata dell'eroina suddivisa in tre dosi pronte per essere vendute, che è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

  • Rapina al bar: titolare legato e minacciato dai banditi armati dopo la chiusura

Torna su
PadovaOggi è in caricamento