Raffica di arresti, con i ladri inseguiti in auto e due ricercati stanati in città

Un weekend intenso per i poliziotti in servizio nelle zone del degrado. Oltre a tante denunce, sono stati trovati due uomini condannati alla carcerazione e tre ladri in fuga

É di cinque arresti e sette denunce il bilancio della serie di controlli messi in campo nel fine settimana dalla questura di Padova. La squadra delle volanti è stata impegnata a pattugliare l'area dell'Arcella, dove sono stati denunciati sette stranieri e arrestati tre romeni, un marocchino e un italiano per diversi reati, dal furto allo spaccio, fino all'immigrazione clandestina.

Dovranno scontare la pena

Due i ricercati su cui pendeva un ordine di carcerazione. Il primo, il 36enne marocchino H.A., è stato intercettato in zona San Carlo: scoperto che nel 2010 il tribunale di Genova ne aveva imposto la reclusione, l'uomo è stato arrestato. Stessa sorte per il 56enne italiano F.M., che invece dovrà scontare la sua pena ai domiciliari come prescritto dal tribunale di Padova.

Beccati con la refurtiva

É invece di furto in concorso l'accusa costata le manette a tre romeni di 30, 32 e 33 anni. Li hanno incrociati lungo via Prima Strada, notando la Volvo accostata con a bordo i tre uomini. Alla vista dei poliziotti uno di loro, che era sceso poco prima, è frettolosamente risalito nell'abitacolo. Insospettiti, gli agenti hanno raggiunto l'auto e controllato l'interno, recuperando 19 bottiglie di superalcolici ancora sigillate. Dopo aver capito che provenivano dal vicino negozio Cash&Carry, hanno perquisito i tre giovani, trovando altre 4 bottiglie nascoste nelle tasche interne della tuta di uno dei tre. A quel punto hanno chiamato il supermercato, che ha confermato la sparizione della merce: le bottiglie rubate, per un valore di circa 500 euro, sono state restituite e i tre sono stati arrestati.

Immigrati irregolari

Sono invece tutte legate all'immigrazione clandestina le denunce che hanno colpito sette stranieri rintracciati tra il Borgomagno, San Carlo e la zona della Santissima Trinità. Durante il controllo addosso a uno di loro è anche stata trovata dell'eroina suddivisa in tre dosi pronte per essere vendute, che è stata sequestrata.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

  • Dall'assegno pre-natale agli asili nido gratis: nuova legge quadro per le famiglie in Veneto

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento