Pugno in faccia a un bimbo di 9 anni: scatta la maxi-lite, tre arresti

È successo a Carmignano di Brenta: domiciliari per due ghanesi e un'ivoriana, che si sono scagliati prima sul bimbo e poi sui genitori, di origine romena

Una lite condominiale che è subito degenerata. E che è sfociata in violenza: i carabinieri di Carmignano di Brenta (con l'ausilio del Norm di Cittadella) hanno arrestato K.M., 37enne ghanese, M.G.F., 32enne originaria della Costa d'Avorio - e convivente dell'uomo - e K.M., 51enne anch'esso ghanese.

I fatti

Tutto è accaduto nel pomeriggio di venerdì 5 luglio intorno alle ore 18 in via Roma a Carmignano di Brenta: la 32enne ivoriana, durante un alterco, ha colpito con un pugno al volto un bimbo di 9 anni, figlio dei vicini di casa, di origine romena. Il padre 33enne e la madre 39enne hanno subito cercato di farsi giustizia da soli, ma per tutta risposta sono stati a loro volta aggrediti e picchiati non solo dalla donna ma anche dai due uomini, col bambino che è stato ulteriormente spinto contro un muro. Per il piccolo (giunto al pronto soccorso con ecchimosi sulla faccia e segni cutanei) la prognosi è di 15 giorni, mentre per i genitori la prognosi è di 8 giorni. Gli aggressori sono invece finiti agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento