rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Stazione / Cavalcavia Borgomagno

Spacciatori usavano il bar come punto di ritrovo con i clienti: raffica di arresti e denunce

Li hanno scoperti i poliziotti della Squadra mobile: individuato il primo pusher sono risaliti a tutti gli altri. Ora si sta valutando la posizione amministrativa del locale

Un caffè e una dose di cocaina, grazie. Un bar vicino al cavalcavia Borgomagno a Padova era il fulcro di un’attività di spaccio portata avanti da diverse persone che si davano appuntamento lì con i clienti. Lo ha scoperto la Squadra mobile.

Il fatto

Lunedì 22 novembre i poliziotti della Squadra mobile hanno notato un 23enne tunisino cedere della cocaina a un 32enne di San Martino di Venezia. Lo hanno seguito e hanno visto che entrava in un bar vicino al Borgomagno. Con sé aveva altre dosi di cocaina e 40 grammi di hashish nascosti sotto l’ascella. Gli agenti non hanno fatto in tempo ad ammanettarlo che è arrivato un altro tunisino di 18 anni, anche lui con della cocaina e per questo denunciato. Nello stesso bar sono stati identificati altri 5 tunisini tra i 18 e i 39 anni: tre di loro sono stati espulsi. Tra di loro c’è anche un 24enne pregiudicato a cui è stato notificato un avviso di conclusione indagini emesso dalla Procura in aprile per spaccio. Lunedì è stato sorpreso a cedere cocaina a un 38enne di Villa del Conte ed è stato arrestato. Ora la Questura sta valutando la posizione amministrativa del bar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatori usavano il bar come punto di ritrovo con i clienti: raffica di arresti e denunce

PadovaOggi è in caricamento