rotate-mobile
Cronaca Riviere / Corso Milano

L'inseguimento termina in una via senza uscita: 21enne sperona l'auto dei carabinieri per fuggire

Una notte che i quattro 21enni non dimenticheranno facilmente. Il conducente non voleva sottoporsi al controllo ed è scappato. Quando è finito in una strada senza uscita ha fatto retromarcia colpendo più volte l'auto di servizio

Quattro 21enni, una serata alcolica, il ritorno in auto. E poi i carabinieri hanno fatto cenno di fermarsi. Il conducente ha urtato più volte l’auto di servizio per cercare di scappare ed è stato arrestato.

L'arresto

Una notte che non dimenticheranno quella tra giovedì 6 e venerdì 7 gennaio. Quattro 21enni stavano tornando a casa in auto dopo una serata a Padova. Avevano alzato un po’ il gomito e quando il conducente, di San Martino di Lupari, ha visto che i carabinieri su corso Milano facevano segno di fermarsi ha accelerato. È partito l’inseguimento ed è terminato in una strada senza uscita, via Zancan. Così il 21enne ha avuto l’idea di fare retromarcia andando a sbattere più e più volte contro l’auto di servizio dei carabinieri: voleva guadagnare la fuga. Non ci è riuscito. I carabinieri hanno scoperto che la patente gli era stata ritirata e il ragazzo non ha voluto sottoporsi a un esame tossicologico. È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto di accertamento tossicologico per guida in stato di alterazione psico-fisica. I suoi amici, due di Galliera Veneta e uno di Tombolo, sono stati denunciati in concorso per lo stesso reato mentre il veicolo è sottoposto a fermo amministrativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inseguimento termina in una via senza uscita: 21enne sperona l'auto dei carabinieri per fuggire

PadovaOggi è in caricamento