Continua a perseguitare la ex: i domiciliari non fermano lo stalker. La inseguì in gelateria

L'arresto della scorsa settimana e un divieto di avvicinamento non sono bastati a fermare il 47enne, che ha continuato a tormentare l'ex compagna venendo nuovamente fermato

(foto: archivio)

L'ex convivente è diventata la sua ossessione e lui a sua volta è diventato un'ombra onnipresente nella vita della donna. Un'aggressività sempre più evidente, che la settimana scorsa ha spinto la donna a rifugiarsi in un locale in cerca di protezione.

L'inseguimento e il primo arresto

Una vicenda che lo aveva fatto ammanettare, ma che non è servita da lezione al 47enne Filippo Beggiato. Dopo soli sette giorni i carabinieri lo hanno arrestato di nuovo per atti persecutori. Da settembre, quando si sono lasciati, il padovano ha cominciato a pedinare, insultare e minacciare la 40enne cubana che era stata fidanzata con lui, ma anche gli amici di lei. La donna ha addirittura cambiato casa, a maggio lo aveva denunciato. Senza risultati. Il 4 luglio alle 14 lui l'ha seguita in strada e lei si era rifugiata in una gelateria di Chiesanuova. Erano arrivati i carabinieri e lui, Beggiato, gironzolava in strada a pochi metri come un avvoltoio in attesa della preda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le misure violate e il carcere

Lo avevano arrestato e posto ai domiciliari con un divieto di avvicinamento, che gli imponeva di stare ad almeno 300 metri di distanza dalla ex. Misure che il 47enne non ha rispettato, riprendendo con lo stalking. La vittima ha segnalato la situazione al 112 che, informando l'autorità giudiziaria, ha ottenuto un aggravio della pena e un ordine di carcerazione nei confronti dell'uomo. Glielo hanno notificato giovedì alle 13.30, arrestandolo nuovamente e trasferendolo al Due Palazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Pauroso incendio in un complesso residenziale: fiamme domate dai pompieri dopo ore

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

Torna su
PadovaOggi è in caricamento