menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Nuovi guai per il molestatore 70enne: dopo furti e rapine finisce in carcere

Resa dei conti per Mario Cotugno, italiano senza fissa dimora che nelle ultime due settimane è stato prima denunciato, poi colpito da un divieto di dimora e ora incarcerato

Da giovedì si trova nel carcere di Due Palazzi il 71enne Mario Cotugno. Lo ha ordinato il tribunale di Padova che il 12 giugno lo aveva già colpito con un divieto di dimora in Veneto. Misura che l'anziano non ha rispettato e che su richiesta dei carabinieri è ora stata inasprita dal giudice.

L'arresto

Cotugno è notissimo nel centro di Padova per una sequela di comportamenti molesti che negli ultimi mesi avevano preso di mira in particolare i frequentatori della parrocchia di Santa Sofia. Lì a maggio aveva seguito e tentato di derubare una studentessa passando, pochi giorni dopo, alla tentata rapina di una suora. Comportamenti che gli erano costati una denuncia a cui era seguito il primo provvedimento cautelare notificatogli martedì scorso. In questi giorni i carabinieri di Prato della Valle hanno tenuto d'occhio le zone abitualmente frequentate dall'anziano scoprendo che, pur obbligato a lasciare la regione, non si era mai mosso dalla città. Per questo hanno informato l'autorità giudiziaria chiedendo e ottenendo un aggravio, concesso nella forma di un ordine di carcerazione. Giovedì pomeriggio l'uomo è dunque stato individuato, arrestato e trasferito in cella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento