Cronaca Stazione / Corso del Popolo

Dall'ubriacatura all'espulsione: molesta i clienti, finisce all'Ufficio immigrazione

Le molestie dentro un fast food e la reazione violenta all'arrivo dei poliziotti sono valse una denuncia e l'avvio all'espulsione a un 19enne. Rintracciato anche un ricercato

Tra la sera di giovedì e l'alba di venerdì gli agenti della questura sono intervenuti prima in corso del Popolo e successivamente in zona industriale. Il bilancio è di una denuncia e un arresto.

Scenata al fast food

A finire nei guai per primo, alle 22.50 di giovedì, è stato il 19enne tunisino J.B., già noto alle forze dell'ordine. Il ragazzo è stato segnalato all'interno di un fast food nei pressi della stazione dove, visibilmente ubriaco, stava infastidendo i clienti. Mandarlo via è stato impossibile, quindi uno di loro ha avvisato il 113. All'arrivo degli agenti però il giovane si è categoricamente rifiutato di esibire i documenti, il tutto nella vana speranza che non scoprissero il suo status di irregolare. Ha ingaggiato una colluttazione in cui ha tentato di colpirli e la scenata si è conclusa in questura, dove è stato fotosegnalato e denunciato per resistenza. In quanto irregolare è stato poi messo a disposizione dell'Ufficio immigrazione che ha avviato le pratiche per l'espulsione.

In carcere

Poche ore dopo, alle 5.15, una pattuglia della Squadra volante in corso Stati Uniti ha rintracciato Vladimir Daja, 42enne albanese su cui pendeva un ordine di carcerazione. L'uomo deve scontare un anno e tre mesi per un cumulo di pena legato a numerosi reati, dall'estorsione allo spaccio. Identificato e ammanettato, è stato trasferito al Due Palazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'ubriacatura all'espulsione: molesta i clienti, finisce all'Ufficio immigrazione

PadovaOggi è in caricamento