menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Preso il piromane del centro: ha bruciato scooter e cestini. Bloccato con micce e accendino

Un quarantasettenne italiano è stato arrestato lunedì nella centralissima piazza dei Signori. Negli ultimi giorni è stato responsabile di almeno sei atti vandalici in città

Da lunedì ha un nome e un volto l'autore di numerosi piccoli roghi e danneggiamenti commessi nei giorni scorsi nel centro di Padova. Lo hanno fermato in una delle piazze più note gli agenti della questura insieme alla polizia locale.

L'arresto

Ci sarebbe dunque Massimo Ceccato, 47enne di Galliera Veneta dietro almeno sei episodi di incendio e atti vandalici segnalati dai residenti di diverse zone del capoluogo, specie tra la Stanga e gli Istituti. A incastrarlo è stato il materiale che aveva addosso al momento del fermo, avvenuto in piazza dei Signori. Lì i poliziotti, che da giorni gli stavano addosso, con il supporto della polizia municipale sono riusciti a bloccarlo trovandogli addosso un accendino e molti fogli di carta igienica arrotolata e compattata. Il sospetto è che stesse preparando l'ennesimo colpo, utilizzando la carta come innesco infiammabile.

Gli obiettivi

Una volta trasferito in questura sono stati collegati tutti gli obiettivi recentemente colpiti. Dapprima un cestino bruciato all'angolo tra via Gozzi e via Trieste, poi un altro in passeggiata Miolati e altri due in via Zabarella. Infine anche uno scooter Yamaha 125 parcheggiato in strada e dato dalle fiamme, mentre a una vettura posteggiata poco distante aveva rotto a pugni uno specchietto retrovisore. Fondamentali per inchiodare il padovano sono state le numerose testimonianze dei residenti che avevano denunciato gli atti vandalici alla polizia. Gli inquirenti, arrestato Ceccato con le accuse di danneggiamento aggravato e continuato, hanno contattato i proprietari dei due veicoli che hanno poi sporto querela.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento