Cronaca

Una denuncia e un arresto nel giro di poche ore: intensificati i controlli della Squadra Mobile

In zona Arcella gli agenti hanno fermato due persone nel giro di qualche ora, per reati connessi alla droga. L'arrestato aveva cercato di nascondere la droga all'interno di un termosifone

Nel giro di poche ore gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato un 23enne e denunciato un suo connazionale per reati legati alla droga.

Il fatto

Nel pomeriggio di martedì 8 settembre gli agenti hanno notato un nigeriano in via Berti che si aggirava all’interno di un giardino condominiale. Fermato e perquisito, addosso aveva 20 grammi di marijuana e dentro al marsupio c’erano diversi ritagli gialli utilizzati per confezionare la droga. L’uomo ha detto di vivere per strada ma aveva una chiave che apriva il portone di un condominio lì vicino. Con l’unità cinofila, i poliziotti hanno controllato la palazzina e nell’area contatori hanno trovato uno zaino che conteneva una pistola scacciacani (sequestrata). L’uomo è stato denunciato per possesso ai fini di spaccio e per inosservanza dell’ordine di espulsione. Qualche ora dopo gli agenti hanno fermato in via Bernina un 23enne nigeriano: quando ha visto i poliziotti, il ragazzo si è precipitato dentro un negozio. Insospettiti, gli agenti sono entrati e lo hanno trovato nel bagno mentre cercava di infilare degli involucri all’interno del termosifone. Dentro c’erano 70 grammi di marijuana. Il giovane è stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una denuncia e un arresto nel giro di poche ore: intensificati i controlli della Squadra Mobile

PadovaOggi è in caricamento