rotate-mobile
Cronaca

Nasconde la droga nelle mutande mentre esce di casa: è il secondo pusher fermato dalla Mobile

In un pomeriggio gli agenti hanno preso due pusher: uno è stato arrestato, l'altro denunciato. Quest'ultimo è stato visto nascondere degli involucri negli slip mentre usciva dal portone di casa

Un arresto e una denuncia nel giro di qualche ora: è l’esito di uno degli ultimi servizi di controllo del territorio della Squadra mobile. 

L’arresto

Era il primo pomeriggio di martedì 2 febbraio. Gli agenti hanno notato un 55enne italiano che camminava lungo via Bordone. Il suo atteggiamento ha attirato l’attenzione: si guardava nervosamente attorno, quasi stesse nascondendo qualcosa. E il successivo controllo ha portato alla luce un barattolo di vetro con poco più di un grammo di marijuana, nascosto dentro il marsupio. I poliziotti si sono spostati quindi alla casa del 55enne e vi hanno trovato 10 grammi di hashish e quasi un etto di marijuana, in parte nascosti in un mobile del soggiorno e in parte in un armadio in camera da letto. A completare il quadro del pusher un bilancino di precisione. L’uomo è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio.

La denuncia

Poco dopo, sempre all’Arcella, i poliziotti hanno notato un 19enne italiano che usciva da un condominio in via Dignano. E mentre usciva si infilava un involucro negli slip. Certi che ci fosse qualcosa di illegale in quel gesto, lo hanno avvicinato. Il giovane si è dimostrato da subito nervoso e ne aveva ben donde: nelle mutande aveva 3 sacchettini di marijuana. A casa ne aveva altri 14 e 2.190 euro in contanti, custoditi all’interno di una cassaforte. È così scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde la droga nelle mutande mentre esce di casa: è il secondo pusher fermato dalla Mobile

PadovaOggi è in caricamento