menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Individuati due pusher nell'arco di una sola giornata: l'operazione della Squadra mobile

Un arresto e una denuncia per due pusher sorpresi nell'atto di spacciare in due punti diversi della città. Nel secondo caso sono stati fermati anche i clienti e segnalati in Prefettura

Un arresto e una denuncia della Squadra mobile in una sola giornata, entrambi per spaccio. Il primo è avvenuto in via Bordone, a San Carlo, la seconda in piazzetta Gasparotto.

Via Bordone

Era la sera di martedì 27 ottobre e gli agenti hanno notato un tunisino irregolare e senza fissa dimora che si guardava spesso attorno, come se stesse aspettando qualcuno. Dato che avevano ricevuto diverse segnalazioni di spaccio in zona, hanno ipotizzato si trattasse di un pusher e lo hanno tenuto d’occhio. Dopo qualche minuto, i poliziotti si sono avvicinati e il tunisino ha cercato di scappare ma non ha fatto molta strada. Nella tasca sinistra dei pantaloni aveva dieci involucri contenenti hashish, per un peso complessivo di 10 grammi. Aveva anche 170 euro in contanti, le banconote tutte accartocciate, probabilmente denaro guadagnato spacciando. L’uomo era già stato denunciato in passato quando era stato sorpreso con della cocaina e questo ha pesato: dopo l’arresto, il pubblico ministero Giorgio Roberti ha richiesto e ottenuto per lui il divieto di dimora nella regione Veneto.

Piazzetta Gasparotto

Nel primo pomeriggio dello stesso giorno la Squadra mobile e la polizia locale hanno effettuato un controllo nella piazza e hanno notato qualcosa di sospetto. Un 26enne nigeriano, irregolare e senza fissa dimora, si è avvicinato in bici a un altro africano e c’è stato un veloce scambio di mano. Poi si è allontanato, ha appoggiato a terra un involucro che è stato raccolto da un altro giovane in compagnia di un amico, il quale a sua volta ha lasciato sull’asfalto una banconota, raccolta dal 26enne. Gli agenti hanno fermato i due ragazzi, di cui uno era minorenne, che hanno consegnato la marijuana. Poco lontano è stato individuato un altro cliente dello stesso pusher e tutti sono stati segnalati in Prefettura come assuntori. Il 26enne è stato denunciato per detenzione, vendita e cessione di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento