Rapinato in strada da tre giovani: banditi catturati in fuga, c'è anche un minorenne

Tre ragazzi nordafricani, tra cui un sedicenne, sono accusati di rapina. Arrestati i primi due, il terzo è stato solo denunciato. Alla vittima hanno rubato soldi e cellulari

(foto: archivio)

Devono rispondere dell'accusa di rapina Ghazy Ben Haj Taher e Fathi Jabri, 23enne tunisino il primo e marocchino il secondo, arrestati venerdì sera con un 16enne anch'egli tunisino, che è stato invece denunciato per lo stesso reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rapina

Poco più di sessant'anni in tre, la giovane età non li ha frenati dall'aggredire un 29enne per derubarlo. Alle 21.30 hanno puntato la loro vittima in via Diano, alla Guizza. Lo hanno avvicinato e, facendo leva sulla superiorità numerica, gli hanno rubato due cellulari, gli 800 euro in contanti che aveva con sé e un mazzo di chiavi. A rovinare il loro piano criminale è stata però una volante della polizia, che transitando in strada ha notato la scena e fatto scattare la fuga dei banditi. Inseguiti e bloccati, i tre sono finiti negli uffici della questura. Il minore, incensurato, è stato denunciato mentre per i due complici maggiorenni sono scattate le manette. In particolare Ben Haj Taher è risultato destinatario di un ordine di custodia cautelare che gli costerà oltre due anni e mezzo di pena. La vittima, tunisino di 29 anni che vive in città, ha riavuto i suoi effetti personali e non ha riportato ferite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento