Tre pusher incastrati dalla Mobile: uno di loro aveva anche un coltello lungo 21 centimetri

Due arresti e una denuncia, questo il bilancio di giornata. Gli arrestati sono pregiudicati che in casa avevano eroina e marijuana mentre l'uomo denunciato è stato visto vendere della marijuana a un altro

Due arresti e una denuncia: è il bilancio dei controlli della Squadra mobile in merito al contrasto allo spaccio.

Gli arresti

Martedì 17 novembre i poliziotti della Mobile hanno notato due nigeriani tornare a casa in via Rubano a Caselle di Selvazzano. Li hanno notati perché si trattava di due persone irregolari di 25 e 24 anni con precedenti per spaccio che di solito si vedono gironzolare in zona stazione e Arcella. Il sospetto è che l’appartamento di via Rubano fosse il loro covo e infatti nelle camere da letto dei due ragazzi i poliziotti hanno trovato un rotolo di carta da cucina con due involucri di eroina e un sacchetto di nylon con della marijuana, oltre a 500 euro in contanti nascosti nella tasca interna di una giacca. I due nigeriani sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio e il procuratore di turno Sergio Dini ha deciso che attendessero la convalida in carcere.

La denuncia

Nella stessa giornata i poliziotti hanno visto in via Curzola due persone confabulare vicine. Uno dei due uomini, un 46enne di Selvazzano Dentro con precedenti, stava mostrando il contenuto di un involucro ma quando ha notato gli agenti, ha messo tutto in tasca e si è allontanato. Una volta fermato i poliziotti hanno scoperto che aveva delle infiorescenze di marijuana e una dose di eroina. Alla cinta dei pantaloni, inoltre, aveva allacciato un fodero in cuoio con un coltello a lama liscia lungo 21 centimetri. Gli agenti hanno fermato anche l’altro uomo, un 50enne di Padova, che ha confermato di aver comprato per 10 euro della marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento