rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Stazione / Via Nino Bixio

Appena maggiorenni battono le zone dello spaccio: subito liberi dopo l'arresto

Sono finiti in manette due giovanissimi tunisini. Denunciati invece un 20enne e un 25enne, scoperti con un telefonino rubato e al volante dopo aver bevuto troppo

Sono quattro ragazzi, tutti giovani, i fermati dai carabinieri nella giornata di ieri. Due gli arrestati e altrettanti i denunciati nel corso di tre diversi interventi.

Giovanissimi spacciatori

I primi a finire nei guai sono stati due 18enni tunisini, scovati in una delle zone considerate maggiormente a rischio degrado della città. Li hanno avvistati i carabinieri di Prato della Valle in via Nino Bixio, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, nel pomeriggio di lunedì. I ragazzi sono stati fermati per l'identificazione e oltre a scoprire che sono irregolari, gli sono stati trovati addosso 18 grammi di hashish e 1.640 euro in contanti, tutti in banconote di piccolo taglio. Segni inequivocabili della loro attività di piccoli spacciatori, che gli è costata l'arresto per detenzione di stupefacente. Processati con rito direttissimo per convalidare il fermo, sono stati scarcerati al termine dell'udienza.

Il telefonino sospetto

É invece di ricettazione l'accusa mossa a un 20enne di nazionalità romena nato in Spagna. Lo hanno controllato i militari di Sarmeola, dove bazzica da qualche tempo. Aveva con sé uno smartphone marchiato Vodafone, che con una rapida verifica è risultato rubato il 25 luglio a Rubano. Non sapendo dare una spiegazione sensata del perché fosse in mano sua, è stato denunciato.

Brillo al volante

Ultimo intervento nella notte tra lunedì e martedì nel comune di Saonara, dove una pattuglia dei carabinieri di Legnaro ha istituito un posto di blocco in via Caovilla. Di lì transitava un operaio 25enne di Brugine alla guida della sua Smart. Quando lo hanno fermato il giovane è ha dovuto soffiare nell'alcoltest. Il responso è stato chiaro: 1,17 grammi di alcol per litro di sangue, poco più del doppio del limite. Anche per lui è scattata la denuncia, stavolta per guida in stato di ebbrezza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appena maggiorenni battono le zone dello spaccio: subito liberi dopo l'arresto

PadovaOggi è in caricamento