menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli stupefacenti e gli strumenti sequestrati

Gli stupefacenti e gli strumenti sequestrati

Pizzaiolo nella vita, pusher nel tempo libero: droga e metadone lo portano all'arresto

Il materiale e le sostanze nell'alloggio del giovane non hanno lasciato dubbi agli investigatori che lo controllavano da tempo. Ammanettato, deve rispondere di detenzione e spaccio

Che sfornare pizze non fosse la sua principale occupazione era il sospetto che ha guidato gli inquirenti fino all'arresto di un giovane nella Bassa Padovana, incastrato dalle prove recuperate nella sua abitazione.

Le indagini

Il 23enne Hastham Bilal Ougoudao, cittadino italiano di origine straniera, è finito in manette accusato di detenzione a fini di spaccio al termine della perquisizione del suo appartamento di Piacenza d'Adige. A condurre l'ispezione sono stati lunedì pomeriggio i carabinieri di Castelbaldo dopo un'accurata indagine con cui hanno tenuto sotto osservazione i movimenti del ragazzo, già noto alle forze dell'ordine.

Droga e strumenti in casa

Assunto come pizzaiolo in un locale, alla professione ufficiale aveva da tempo affiancato quella illecita di pusher. In casa sono stati trovati 10 grammi di marijuana, quattro flaconi di metadone e diverso materiale per conservare e confezionare lo stupefacente prima della vendita, tra cui un bilancino di precisione e delle siringhe. Ad aggravare il quadro accusatorio anche la presenza di 350 euro in contanti, ritenuti guadagni illeciti del giro di spaccio. Tutti elementi che hanno giustificato l'arresto e che porteranno il 23enne davanti al giudice per la convalida del fermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento