menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasconde 90 chili di droga nel doppio fondo del furgone: avrebbero fruttato almeno 100mila euro

Arrestato un moldavo di 34 anni: il maxi-sequestro di hashish e marijuana è stato effettuato dalla Squadra Mobile

Lo notano. Lo seguono. E lo scoprono: la squadra mobile di Padova, guidata dal vice questore aggiunto Mauro Carisdeo, ha arrestato un moldavo di 34 anni senza fissa dimora e con precedenti per ricettazione, trovato in possesso di quasi 90 chili di droga tra hashish, marijuana e cocaina. L'operazione rientra nell'ambito dei controlli straordinari voluti dal questore Paolo Fassari e che riguardano in particolar modo il quartiere Arcella.

I fatti

Tutto ha inizio venerdì, alle ore 16 circa, al casello autostradale di Padova Ovest: il moldavo, alla guida di un furgone con targa rumena, nota la volante della Polizia e inizia ad agitarsi. Un comportamento che viene subito notato dagli agenti, i quali decidono di seguirlo con discrezione. Arrivati in via Guido Reni lo fermano per un controllo, e ad una prima ispezione trovano solo delle casse d'acqua e dei sacchi di pellet, che il guidatore dice di aver acquistato a Verona. I poliziotti notano però che tali sacchi sono di provenienza spagnola: insospettiti, effettuano un controllo ancor più accurato e sul fondo del furgone scoprono un'intercapedine. E tirando i fili che facevano capolino dal doppio fondo spunta il "carico pesante", vale a dire un sacco contenente l'ingente quantitativo di droga. Così suddiviso: 60 chili di hashish, 28 chili di marijuana e 145 grammi di cocaina, che una volta rivenduti avrebbero fruttato circa 100.000 euro. Le indagini proseguono, in quanto gli inquirenti intendono risalire al destinatario del maxi-carico di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento