Noto spacciatore inseguito in autostrada. Nell'auto il vano segreto con un chilo di droga

Torna in carcere il 35enne Fausto Sandano, già oggetto di una lunga indagine culminata con il suo arresto nel febbraio 2019. Viaggiava con ketamina e hashish nascoste nell'auto

La droga nascosta nel vano dell'auto dell'arrestato

L'arresto e il soggiorno nelle celle del Due Palazzi non sono bastati a far abbandonare a un 35enne di Monselice il redditizio commercio della droga.

Volto noto nel mondo dello spaccio

L'uomo, Fausto Sandano, fino a inizio 2019 è stato uno dei più attivi spacciatori dell'area della Bassa Padovana dove aveva allestito un traffico illecito con centinaia di clienti e un giro d'affari di decine di migliaia di euro. Nel suo appartamento di Pozzonovo organizzava le vendite di hashish, marijuana, ma soprattutto cocaina in ingenti partite. Un nome illustre per lo spaccio della zona, finito nel 2017 al centro di un'indagine dei carabinieri che nel febbraio dello scorso anno lo aveva fatto finire in manette.

L'inseguimento

Uscito dal carcere il 35enne si è rimesso in attività e nemmeno il Coronavirus ne ha fermato gli affari. Sandano infatti è stato intercettato lunedì pomeriggio all'altezza del casello di Padova Est da una pattuglia della polizia. A bordo della sua Volkswagen Golf è transitato a forte velocità imboccando lo svincolo per la A13 in direzione Sud. Ne è seguito un inseguimento terminato solo al casello di Monselice, cittadina natale del padovano.

La perquisizione

L'uomo, visibilmente agitato, non ha saputo fornire alcun motivo valido per giustificare l'uscita dal comune di residenza, violando di fatto per prescrizioni anti contagio. La sanzione è però ben presto diventata l'ultimo dei suoi problemi. L'identificazione ha portato a scoprirne i precedenti penali e il nervosismo ha fatto il resto. Gli agenti hanno perquisito in modo certosino lui e l'abitacolo, scoprendo un vano nascosto realizzato dentro la plafoniera con le luci situata sul tetto dell'abitacolo sopra al cruscotto. Un nascondiglio ingegnoso che celava il tesoretto di Sandano.

L'arresto

Due plichi contenenti poco più di un chilo di ketamina e 107 grammi di hashish. Quantità che hanno immediatamente portato al nuovo arresto del 35enne e all'apertura di una nuova indagine in merito ai suoi traffici illeciti. Il pubblico ministero informato dei fatti ha disposto che Sandano finisse nuovamente al Due Palazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento