Cronaca Stazione / Piazzale Stazione

Zona Stazione, in manette due pusher: uno di loro era stato rilasciato da pochi giorni

I due giovani di origine africana hanno ceduto 24 grammi di marijuana in cambio di cento euro. Il sindaco Giordani: "Grazie al corpo di polizia"

Due arresti mercoledì, in zona Stazione, nel corso di una operazione antidroga della polizia locale. Prosegue quindi senza sosta l'attività di contrasto allo spaccio nell'area della Stazione, in quella di piazza De Gasperi, di piazzetta Gasparotto e della prima Arcella da parte delle squadre in borghese ed in divisa, che in queste settimane hanno tratto in arresto o denunciato numerosi spacciatori. 

L'IMPEGNO.

Il sindaco Sergio Giordani, che segue con la massima attenzione la situazione in questo quadrante della città commenta: "Innanzitutto ringrazio il corpo della polizia locale per l'impegno che sta mettendo in questa attività di contrasto e alla microcriminalità e allo spaccio, attività che intendo ulteriormente intensificare e potenziare in futuro. Sono quotidianamente informato delle operazioni svolte e dei risultati raggiunti, così come delle richieste e delle osservazioni che giungono dai residenti e dai commercianti di questa zona. A breve ritornerò sul posto per incontrare e ascoltare tutti, residenti, commercianti, associazioni e comitati che si battono contro il degrado dell'area per illustrare quello che stiamo facendo ora e che faremo in futuro e per ascoltare suggerimenti e richieste".

L'ARRESTO.

Tornando all'operazione di mercoledì, verso ora di pranzo, due agenti in borghese hanno notato un individuo italiano dell'apparente età di circa 60 anni, confabulare, dietro a un furgone in Via Bixio con alcune persone di origine africana. Due di loro si sono brevemente allontanate verso Cavalcavia Borgomagno per ritornare poco dopo e consegnare all'italiano un pacchetto di cellophane, in cambio di alcune banconote. L'acquirente è stato fermato in piazzale Stazione e ha consegnato spontaneamente agli agenti il pacchetto che conteneva circa 24 grammi di marijuana, per il quale aveva pagato 100 euro. Come prevede la legge è stato segnalato alla Prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti. I due spacciatori nel frattempo si sono riuniti al gruppo di connazionali davanti al ex Hotel Monaco.

IL PROCESSO.

Gli agenti della Polizia Locale, vista la situazione, per operare in sicurezza ed evitare possibili aggressioni, hanno prima chiesto rinforzi e poi bloccato i due uomini. Il fermo è avvenuto senza problemi e gli agenti hanno identificato i due pusher, entrambi di nazionalità nigeriana e clandestini in Italia, come A.F e I.S, quest'ultimo, già arrestato il 16 agosto scorso per spaccio e denunciato in stato di libertà il 21 agosto per il medesimo reato. Entrambi sono stati accompagnati negli uffici del comando dove visti i precedenti, la gravità del fatto e il contesto, sono stati tratti in arresto e messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Il processo per direttissima si è svolto questa mattina e ha visto lo spacciatore che ha materialmente effettuato lo scambio e incassato il denaro, patteggiare 10 mesi di reclusione, mentre all'altro, che ha chiesto e ottenuto i termini a difesa, è stato per il momento imposto il divieto di dimora in Veneto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona Stazione, in manette due pusher: uno di loro era stato rilasciato da pochi giorni

PadovaOggi è in caricamento