menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla richiesta di soldi alle manette: 70enne fa arrestare i suoi due estorsori

Si tratta di due uomini di 49 e 33 anni, che lo hanno contattato minacciando di diffondere un suo video compromettente: l'anziano ha avvisato i carabinieri tendendo la trappola agli estorsori

«Dacci i soldi o diffondiamo il video». Dev'essere suonata all'incirca così, la minaccia. Ma la vittima si è trasformata in "carnefice": i carabinieri di Santa Margherita D'adige con l'ausilio del Norm di Este hanno arrestato per estorsione in concorso in flagranza di reato il 33enne D.F. e il 49enne A.B., entrambi di Ospedaletto Euganeo e già noti alle forze dell'ordine.

I fatti

E il merito è dell'astuzia di un 70enne del posto: tutto, infatti, ha inizio nella mattinata di domenica 18 agosto, quando l'anziano riceve la chiamata del 33enne che gli dice di possedere un suo video personale compromettende e affermando di essere pronto a divulgarlo su Internet se non gli avesse consegnato 500 euro. Inizia una contrattazione, e i due trovano l'accordo per 400 euro dandosi appuntamento nel pomeriggio in un campo di girasoli di Ospedaletto Euganeo. Il 70enne si presenta puntualmente, al pari dell'estorsore, accompagnato per l'occasione dall'amico. I quali, però, non sanno che l'uomo non è solo visto che nelle vicinanze sono appostati i carabinieri, da cui era andato dopo la telefonata di minacce. E una volta avvenuto lo scambio i militari dell'Arma escono allo scoperto, arrestando i due estorsori (trasferiti nel carcere di Rovigo) e sequestrando loro i telefonini e la scheda Sd che avevano appena consegnato all'uomo: ora un perito informatico visionerà i due dispositivi e la micro card per analizzarne il contenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento