Di nuovo in manette il terrore di Monselice: l'ex pugile violento è evaso dai domiciliari

Il 42enne, conosciutissimo in zona per le molestie nei bar e nei negozi, non era in casa quando i militari sono andati a controllarlo. Ad aprile aveva rotto il naso a un ristoratore

Un nuovo arresto, stavolta per evasione, allunga la fedina penale dell'ex boxeur 42enne protagonista di decine di episodi violenti e molesti nella città della Rocca.

Il terrore di Monselice

É un volto arcinoto nella zona di Monselice. Andrei Bodorin, 42 anni, origini moldave e un passato da pugile, è stato per anni l'incubo di negozianti, baristi, semplici cittadini. Con una sfilza di precedenti per reati più e meno gravi, tra cui rapine ed estorsioni, tanti hanno avuto la spiacevole esperienza di vederlo piombare sul proprio posto di lavoro, spesso ubriaco, chiedendo insistentemente del denaro. Forte del fisico possente, minacciava soprattutto i baristi, obbligandoli a sborsare perché si allontanasse senza fare danni o molestare i clienti.

Precedenti gravi

Tra le vicende più note del suo tristemente celebre passato c'è l'aggressione a sfondo sessuale ai danni di una giovane monselicense, avvicinata in via Argine Sinistro il 14 settembre 2016 mentre faceva jogging. Era riuscita a sfuggirgli scappando e proprio in questi giorni era previsto il processo che vede alla sbarra il 42enne accusato di tentato stupro. Lo scorso aprile, in uno dei suoi tanti approcci molesti in un bar di piazza San Marco, aveva sferrato un pugno in pieno volto al barista 47enne che aveva tentato di allontanarlo, finendo ancora una volta in manette.

L'ennesimo arresto

Era stato messo ai domiciliari, dove però lunedì i carabinieri non lo hanno trovato. Rintracciarlo è stato comunque facile, perché non ha perso l'abitudine di bazzicare per il centro della cittadina. Quando lo hanno scovato, ha tentato aggressivamente di resistere all'arresto e ora deve rispondere anche di evasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

  • Coronavirus: primi due casi sospetti, ricovero a Padova, lo annuncia Zaia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento