Evade dai domiciliari: "ripescato" in strada e denunciato anche per le norme anti Covid-19

Un ragazzo in zona Terme è stato arrestato per evasione e denunciato per l'allontanamento da casa senza i motivi di necessità previsti dalla normativa contro il contagio

(foto: archivio)

L'uscita di casa fuori programma non solo gli è costata un arresto per evasione dai domiciliari, ma anche una denuncia per non aver rispettato le norme sanitarie ministeriali.

L'evasione

É un 22enne di Monselice il primo denunciato della giornata di giovedì nell'ambito dei controlli dei carabinieri sulle disposizioni per il contenimento del rischio di contagio da Coronavirus. Nella tarda serata di mercoledì i militari della cittadina della Rocca hanno eseguito una serie di verifiche nelle abitazioni delle persone sottoposte agli arresti domiciliari. Quando si sono presentati alla porta di Davide Magagna nessuno ha risposto e sono scattate le ricerche per rintracciare il giovane che si trovava ristretto per reati legati allo spaccio di stupefacente. Il ragazzo alle 0.40 è stato trovato poco lontano da casa e di conseguenza trasferito in caserma dove è stato formalizzato l'arresto e, su indicazione del magistrato di turno, è stato rimesso ai domiciliari. Essere uscito di casa senza un valido motivo di lavoro o di salute gli è anche valso una denuncia per il mancato rispetto delle norme anticontagio.

La violazione

A Monselice mercoledì una denuncia ha colpito anche il 39enne marocchino di Pernumia D.S. Il nordafricano, volto noto alle forze dell'ordine, è stato intercettato dai carabinieri lungo via Colombo dove però non avrebbe dovuto trovarsi. Nei suoi confronti infatti lo scorso settembre il questore aveva emesso un foglio di via obbligatorio dal comune, che lo straniero evidentemente non ha rispettato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento