Sorpreso in flagrante a spacciare, in un baleno pusher si ritrova le manette ai polsi

I carabinieri lo hanno visto nel momento esatto in cui vendeva la marijuana a un connazionale e l'arresto è scattato immediatamente. Lo spacciatore è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in vista della direttissima

Non ha fatto troppo caso a chi lo circondava mentre vendeva droga. E ha fatto male, perché in un baleno si è ritrovato con le manette ai polsi.

I fatti

Mercoledì 4 novembre un nigeriano di 28 anni, senza fissa dimora e pregiudicato, si trovava su via Tommaseo a Padova. Ad un certo punto gli si è avvicinato un connazionale di 30 anni che abita a Treviso, già segnalato in Prefettura come assuntore di droghe. Il 28enne gli ha passato un involucro con poco più di un grammo e mezzo di marijuana ma non ha fatto attenzione a chi gli stava intorno. In un attimo i carabinieri del Radiomobile gli hanno messo le manette ai polsi, arrestandolo per spaccio, e quando lo hanno perquisito hanno trovato altri 6 grammi di cannabis. La marijuana è stata sequestrata e il pusher è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo in tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento